Caritas Cittadina: Relazione bilancio 2020

Relazione sull'attività del 2019 e interventi nel 2020 per emergenza coronavirus

Il nostro BILANCIO e un po’ di storia.
Passiamo da circa 10.000 € di entrate del 2008 ai 40.000 del 2013, provenienti in proporzione pressoché uguale da contributi diretti delle parrocchie,da donazioni di privati, dalle offerte per la mostra d’arte e oggettistica .
Le uscite del 2013 riguardano per 17.000 aiuti diretti ai poveri, da interventi di risanamento edilizio del Centro di distribuzione per 12.000 , da spese varie e generali a pareggio.
La svolta nella storia finanziaria della Caritas Cittadina la abbiamo nel 2014 quando viene lanciato il progetto “Adozione di Vicinanza” con raccolta di fondi dai fedeli che si impegnavano a versamenti continuativi per sei mesi. Dall’altra parte Caritas Cittadina assicurava una più attenta erogazione di aiuti subordinati a un progetto di vita. Da quell’anno le entrate del bilancio di caritas sono oscillate da 90.000 a 60.000€ assestandosi nel 2019 a 80.000. Le offerte in chiesa sono diminuite negli anni fino ai meno 10.000 € dell’anno scorso, ma sono aumentate le donazioni dirette in banca funzionalmente ai vantaggi fiscali fino ai 33.000 . La Caritas Tarvìsina ci eroga da tre anni 15.000 €. Poi ci sono le entrate della mostra e l’obolo che chiediamo per consegna di mobili e vestiti per 12.000.
Gli aiuti diretti da tre anni variano intorno ai 23.000 € sotto queste tre voci: pagamento utenze, , aiuti con progetto di vita, aiuti per spese sanitarie. Acquistiamo 5000 € di viveri per integrazione della borsa della spesa (olio, tonno. Latte). Sempre elevate le spese generali , di manutenzione, di acquisto attrezzature , che hanno riguardato nel 2018 e 2019 anche un furgone per 20.000 € . Dal 2017 è però cambiata la filosofia degli aiuti. Da 15.000 a 30.000 ogni anno gli stiamo spendendo per progetti atti a incidere sulle condizioni esterne che favoriscono la povertà. Finanziamo la ricerca di lavoro attraverso il concorso per il pagamento di stages (accordI Comune e Consorzio in Concerto, accordo con Cittadini Ovunque a completamento di un corso di formazione in agricoltura) la mancanza di casa la abbiamo avviata a soluzione per alcuni attraverso il finanziamento di ristrutturazione di case dell’Aeep inagibili ( accordo comune, Aeep per 6+6 appartamenti.). Nel 2019-20 integreremo anche i costi a carico del Comune per il doposcuola dei ragazzi delle elementari (di cui abbiamo parlato sopra).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *